I cuccioli - Allevamento Bovaro Bernese

Vai ai contenuti

Menu principale:


QUAL E’ IL MOMENTO MIGLIORE PER ADOTTARE UN CUCCIOLO?
E’ bene che il cucciolo possa rimanere insieme alla sua mamma ed ai suoi fratelli fino almeno a 8 settimane di età. Assicuratevi che il cucciolo sia veramente con la sua mamma, cioè nello stesso box!
L’adozione precoce (prima delle 8 settimane) può essere rischiosa perché il cucciolo non avrà ancora acquisito gli autocontrolli in modo adeguato. Quali saranno le possibili conseguenze? Un cane sempre agitato, che, anche durante il gioco, afferra le mani stringendo e facendo male (imibizione al morso).
L’adozione tardiva, invece (dopo le 12 settimane), può essere rischiosa se il cucciolo passerà da un ambiente tranquillo e povero di stimoli (ad es. un allevamento in aperta campagna, con pochi contatti con le persone) ad un ambiente più caotico e molto stimolante (ad es. se verrà adottato da una famiglia che vive in città). E’ possibile che il cucciolo possa avere paura del nuovo mondo e, talora, potrebbe non abituarsi al cambiamento.
Nel caso in cui il vostro cucciolo rispecchi quanto sopra, non tergiversate!! Parlatene con il vostro veterinario già durante le visite vaccinali. L’intervento precoce è la soluzione!!

L’ARRIVO NELLA NUOVA CASA
Appena arrivato nella nuova casa il cucciolo avrà bisogno qualche giorno per abituarsi alla nuova realtà: è un momento difficile, si sente solo e senza riferimenti. Lasciate che si guardi attorno e che curiosi per la casa. Offrirgli subito dell' acqua e se è ora dei pasti dategli anche la pappa. Non esagerate nel dargli attenzioni e non sgridatelo se sbaglia, piuttosto ignorate i suoi comportamenti scorretti (ad es. se salta addosso, se abbaia per ottenere la vostra attenzione, se disturba a tavola,…) Non permettetegli di giocare né di rosicchiare oggetti non consoni come le vecchie pantofole, imparerà che con le scarpe è lecito giocare… con tutte, non solo con quelle vecchie! Fornitegli invece ossetti di pelle di bufalo. Premiatelo con una crocchetta, con una carezza e con moltissime lodi ogni volta che farà qualche cosa di buono (ad es: vi porterà un giochino, si girerà verso di voi quando pronunciate il suo nome, vi farà le feste senza saltarvi addosso, farà qualche passo al guinzaglio senza tirare,…). Il cucciolo ripeterà sempre più spesso l'azione che gli ha procurato il "premio"!
Non aspettate l’età della adolescenza (8-10 mesi) per educare ed istruire il vostro cucciolo! A due mesi sarà perfettamente in grado di apprendere le prime regole alla base di una serena e piacevole convivenza con voi, pur chè insegnate con le modalità ed i tempi adeguati alla sua età. Iscrivetevi ad una puppy class! Scoprirete un mondo che neppure immaginate!

IL PERIODO DI SOCIALIZZAZIONE

Il periodo di socializzazione inizia intorno alla 3ª settimana di vita del cucciolo e termina approssimativamente con la 14ª settimana (fra i tre e i quattro mesi di età). Attraverso la socializzazione, un animale impara a conoscere e ad interagire nel modo corretto con le specie con le quali viene a contatto: persone, cani e altri animali. Una socializzazione adeguata insegnerà al cucciolo a comunicare, a riconoscere le intenzioni e a reagire correttamente. E' in questo momento che prende forma il futuro rapporto con l'uomo. I cuccioli dovrebbero sperimentare il contatto fisico, in modo piacevole e divertente, non solo con i membri della famiglia ma con molte persone diverse: uomini, donne, bambini, anziani, portatori di handicap, persone in divisa,… Più saranno le persone che si fermeranno a “coccolarlo” più in fretta il piccolo imparerà che “l’uomo è buono” e che non c’è nulla da temere. Gran parte dei problemi nel rapporto fra l'uomo e il cane si decide proprio in questo periodo. Durante il periodo di socializzazione e’ fondamentale che il cucciolo impari a conoscere anche il “mondo” in cui vivrà (ad es. la città): uscire a passeggio il più spesso possibile, almeno quotidianamente, è indispensabile! Scegliete posti via via più caotici, partendo da una strada tranquilla per arrivare gradualmente alla stazione o al mercato. Tenere il cucciolo chiuso in casa fino al termine del programma vaccinale (cioè circa fino a 3 mesi e mezzo di età) è un errore. Non abbiate timore: se il cucciolo è di piccola taglia potrete portarlo in braccio, se la taglia del cucciolo non lo consente, portatelo fuori con il suo guinzaglio, con il solo accorgimento di evitare le aree attrezzate per cani ed i cani non vaccinati. Un cane estraneo, se regolarmente vaccinato, non rappresenta un rischio per il vostro cucciolo: date loro la possibilità di “fare amicizia”!
Ogni volta che il vostro cucciolo vive un’esperienza nuova potrebbe apparire impaurito, in questo caso evitate di consolarlo e rassicurarlo ma allontanatelo con calma da ciò che lo spaventa. Se, invece, il vostro cucciolo apparirà da subito curioso e rilassato di fronte alle novità non lesinate coccole, lodi e bocconcini.

CONCETTI CHIAVE IN SINTESI

  • Non separate un cucciolo dalla sua mamma prima delle 8 settimane di età.

  • Appena arrivati a casa siate pazienti con il cucciolo, piuttosto che sgridarlo quando sbaglia, premiatelo con lodi, carezze e bocconcini quando fa la cosa giusta.

  • Dedicate tempo alla sua educazione ed alla socializzazione da subito.

  • Iscrivetevi ad una puppy class.


 
 
Facebook Twitter Addthis
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu